L’ergonomia nei luoghi di coworking

  Il coworking è a tutti gli effetti una realtà con la quale qualunque azienda orientata alla produzione di mobili d’ufficio si trova a confrontarsi, e ad imparare ascoltando le esigenze dei professionisti che utilizzano questa ormai diffusissima forma di concepire l’ufficio. L’autorevole portale Coworker.com ha recentemente completato uno studio che ha esaminato le abitudini degli utenti di coworking. Lo studio ha utilizzato un pool di 225 utenti di coworking in 173 spazi negli Stati Uniti e a livello internazionale e ha rilevato che l’ergonomia è un fattore chiave nella crescita potenziale del settore. Qualche numero sul coworking: Secondo i proprietari di spazi di coworking, il 57% prevede di aprire una nuova struttura nel prossimo anno e, di quelli che intendono aprire un nuovo spazio, il 63% ha solo uno spazio oggi. Questo indica che sono i “piccoli” a guidare la crescita del movimento di coworking, non i grandi colossi del settore. Significativamente, lo studio ha dimostrato che il coworking è diventato una tendenza globale, dal momento che solo il 29% delle persone che intendono aprire nuovi spazi lo farà negli Stati Uniti, mentre il 71% prevede di aprire spazi a livello internazionale. Passiamo all’analisi di qualche dato proveniente dallo studio in questione: Per quanto riguarda ciò che i membri si aspettano dagli spazi di coworking, la richiesta numero 1 è il Wi-fi più veloce, seguita dall’accesso alla sala conferenze e dai mobili ergonomici (principalmente le postazioni in piedi). Ulteriori risultati includono:
Tavolo per conferenze Kleos
Tavolo per conferenze Kleos
  • Il 42% dei proprietari di spazi di coworking ritiene che scrivanie migliori siano cruciali per la salute per gli utenti
  • Il 54% degli spazi di coworking intervistati dispone di scrivanie per lavorare in piedi nei loro uffici oggi
  • Per coloro che non impiegano le scrivanie regolabili: il motivo per cui il 32% di loro non le ha aggiunte è rappresentato dal costo
  • Il 38% degli spazi di coworking aggiunge posti in piedi perché i loro utenti lo richiedono
Altri motivi inclusi nell’adeguamento alle scrivanie regolabili:
  • Varietà nello spazio di lavoro – 24%
  • Considerazioni sul benessere – 22%
  • Per eventi / networking – 5%
  • Complessivamente, il 76% degli spazi che dispongono di posti in piedi hanno almeno il 10% del proprio spazio dedicato alle scrivanie.
Lo studio ha inoltre rilevato che:
La scrivania regolabile Kleos BA4.15
La scrivania regolabile Kleos BA4.15
  • Il 66% delle persone che lavorano in uno spazio di coworking lo fa per 5 giorni a settimana o più
  • Il 65% dei collaboratori impiegati afferma che la community è la cosa più importante di uno spazio di coworking
  • Il 29% ha lanciato una startup basata su persone che hanno incontrato negli spazi di coworking
  • Il 63% ha assunto qualcuno che incontrava in uno spazio di coworking
  • Il 22% ha iniziato relazioni (incontri) con qualcuno che ha incontrato in uno spazio di coworking
  • Il 91% degli intervistati ha affermato che i mobili ergonomici sono importanti o abbastanza importanti per la loro decisione di entrare in uno spazio di coworking
Ma cosa desidera l’utenza come tipologia di mobili ergonomici in uno spazio di coworking?
  • Il 39% desidera sedie ergonomiche
  • Il 39% desidera scrivanie e / o supporti per laptop
  • Il 9% desidera sedie a sfera
  • L’8% tappetini per stare in piedi
Delle persone che hanno usato una scrivania per lavorare in piedi, il 75% la valuta 4 o 5 (su 5).
  • Il 48% degli utenti dello spazio di coworking ritiene che la posizione in piedi migliori il benessere
  • Il 19%ritiene di migliorare la produttività
  • Il 16% ritiene di migliorare la mobilità
Tra quelli che non hanno scrivanie in piedi nel loro spazio di coworking, il 49% le desidera.  

Auguri

Kleos è di nuovo operativa e augura un felice  2019 …